Alimentazione casalinga per il nostro cane

L'attenzione per l'alimentazione in generale, anche quella per il nostro cane. Ma casalinga non significa dare al cane gli avanzi del nostro cibo

cane che mangiaNon solo cibo industriale
Non sempre è possibile leggere chiaramente la composizione del cibo che troviamo in scatolette o bustine confezionate. per carità, ci sono marche serie. Ma sicuramente non vi è sempre la certezza di risalire alle vere materie usate o alla loro effettiva origine. Casi di sofisticazione alimentare sono purtroppo cosa non rara. Questo il motivo per cui sempre più persone si stanno orientando verso un’alimentazione casalinga anche per gli amici cani. Del resto non è realistico pensare che in molti cibi industriali non vi siano additivi, coloranti e altri componenti non proprio salutari.

Alimenti buoni
Oltre alla bontà dei cibi e la loro digeribilità per il cane, è bene sapere che quando si decide di passare ad un’alimentazione casalinga bisogna comunque farlo evitando cambiamenti improvvisi delle abitudini alimentari del cane: questo infatti potrebbe causare qualche problema intestinale, seppur transitorio. Molti consigliano di sostituire i singoli alimenti poco per volta, magari riducendo piano piano il cibo industriale, aumentando piano piano quello casalingo. Si chiama “fase di transizione” che è importantissima per l’apparato digerente del cane che, a differenza nostra, mal sopporta la repentina e continua diversificazione del cibo. Di base si può dire che, se si pensa ad una alimentazione casalinga per il cane, bisogna mettere insieme carne, fonti di amido e verdure. certo bisogna investire un po’ di tempo per preparare queste pietanze ma ne vale la pena. A ciò può essere positivo aggiungere specifici integratori vitaminici. Importante considerare che, per quanto riguarda la carne, è sempre meglio dare in quantità inferiore le carni grasse.

Alimenti a cui prestare attenzione
Pasta e riso devono essere dati al cane in forma stracotta per evitare difficoltà digestive causate da amidi e carboidrati. Attenzione anche al latte, visto che il lattosio può essere difficilmente tollerato causando così fenomeni di diarrea. Si sconsiglia caldamente di far mangiare al nostro cane carne di maiale cruda che potrebbe causare una forma di encefalite dovuta ad una virus che invece è innocuo per l’uomo. Da evitare anche le uova crude che potrebbero, a causa dell’avidina, portare problemi nell’assorbimento di vitamine. Se si vuole dare del fegato attenzione solo a farlo a piccole dosi per evitare un eccessivo accumulo di vitamina A. Da evitare assolutamente dolci, cioccolato, formaggio stagionato e insaccati grassi e fare attenzione a uva e uvetta che potrebbero causare problemi alle reni.

Verdure
Alimenti che non devono mancare in una dieta corretta. Anche questi alimenti devono essere molto cotti, utilizzando poi l’acqua di cottura per ammorbidire la carne che gli si da insieme alle verdure. Da evitare però aglio e cipolle che possono causare problemi ai globuli rossi con rischio di episodi, anche gravi, di anemia.

Questi solo alcuni consigli di carattere generale. Pubblicheremo altri post specifici sui vari alimenti.



Questa voce è stata pubblicata in Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Protected by WP Anti Spam