Cane da montagna dei Pirenei

Bellissimo cane di origine francese chiamato anche Patou. Appartiene al tipo Pinscher e Schnauzer

cane montagna pireneiUn cane da montagna
Un ottimo guardiano di greggi, originario dei Pirenei francesi ma che nella parte spagnola di questi monti ha dato vita alla razza del Mastino dei Pirenei. Le differenze tra mastino dei Pirenei e Pastore dei Pirenei (con cui talvolta viene confuso) è data proprio dalla sua funzione che è quella di difendere il gregge e non di condurlo.

Un pò di storia
L’origine del cane da montagna dei Pirenei si collega a quelle dei Grandi Cani Bianchi, a loro volta originati dai molossoidi. Di questo cane si parla già in un testo del 1300 che ne mette in luce, fin da allora, le sue caratteristiche di guardiano. Qualche secolo dopo il principe ereditario francese ne viene a conoscenza e lo fa diventare il cane da guardia delle varie residenze reali. Nel 1923 viene stilato lo standard ufficiale.

Il suo aspetto
Il cane da montagna dei Pirenei si presenta con una coda piuttosto lunga e ricca di un meraviglioso pelo. Una delle caratteristiche di questo cane è proprio la forma particolare che questa coda assume quando il cane presta attenzione a qualcosa: essa si arrotola lungo la schiena come una specie di gancio. Il pelo di questo cane deve essere molto lungo e prevalentemente bianco e le orecchie, per rispettare lo standard, sono attaccate esattamente all’altezza degli occhi. La sua testa ha una forma tale per cui la lunghezza è quasi uguale alla larghezza e risulta evidente il tartufo nero.

La sua indole
Si tratta di un cane dolcissimo con una profonda tendenza ad attaccarsi moltissimo al suo padrone. Certo si lega anche agli altri membri della famiglia ma, con il padrone, tende a legarsi particolarmente diventando, talvolta, anche geloso. Si tratta di un cane che ha l’attitudine di creare con il padrone un rapporto bilanciato e paritario: difficilmente un cane da montagna dei Pirenei accetta un rapporto di sudditanza. Non è una cane facilmente addestrabile a causa della sua indole decisamente indipendente. Dal punto di vista caratteriale, viste le sue origine, ha la tendenza ad assumere un atteggiamento di difesa territoriale che utilizza anche nei confronti degli umani con cui vive. Se avete altri cani tenete presente che il Patou ha un’indole dominante. Questo cane ha bisogno di molto spazio; non è certo un animale che si possa pensare di far vivere in un appartamento. Anche perché la notte tende ad abbaiare indipendentemente dal fatto che abbia sentito qualcosa di sospetto ma semplicemente per affermare la sua presenza.

Come curarlo
Le cure di cui necessita non sono eccessive ma devono comunque essere regolari. La lunghezza del pelo rende consigliabile spazzolarlo regolarmente. Il cibi, vista la sua mole, deve essere molto proteico e somministrato non in una sola volta. Il pelo lungo invece richiede che si presti molta attenzione ad eventuali parassiti che possono, proprio grazie al pelo, arrivare anche all’interno delle orecchie. Questo è sicuramente l’aspetto a cui bisogna rivolgere molta attenzione. Spazzolarlo regolarmente serve anche a questo e ad evitare che si formino nodi.

Come rapportarsi a lui
Visto il suo carattere, questo cane necessita che il suo padrone abbia con lui un atteggiamento paziente ma fermo. Bisogna sapere una cosa: è un cane che, viste le sue origini, ama moltissimo fare l’esploratore, girare il territorio per conoscerlo; questo lo porta spesso ad allontanarsi per seguire questo suo istinto. Fate molta attenzione a questo anche quando lo portate in giro. In quei momenti la cosa migliore da fare è chiamarlo spesso, fischiare e fargli sentire in ogni momento la vostra presenza.



Questa voce è stata pubblicata in Cane dei Pirenei e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Protected by WP Anti Spam