Cosa fare quando una cagnolina va in calore

Quando la vostra cagnolina raggiungerà la pubertà, come tutte le femmine, andrà in calore. Cosa significa e come gestire questo importante momento nella vita del vostro animale.

cagnolina in caloreAvere un cane femmina richiede, in alcuni periodi, una particolare attenzione. Ci riferiamo al momento in cui la nostra cagnolina va in calore. Cosa fare quando una cagnolina va in calore? Bisogna imparare a gestire quei giorni in cui, oltre ad alcuni mutamenti comportamentali, ci si trova anche a fare i conti con il piccolo problema delle perdite ematiche. Ma, come sempre, la cosa importante è non farsi prendere dal panico e affrontare la cosa come naturale.
Intanto sappiamo tutti che il calore di una cagnolina è esattamente ciò che per una donna è il ciclo mestruale. Perché nel caso del padrone è importante sapere cosa fare quando una cagnolina va in calore? Perché quando, nella pubertà del cane si verifica questo fenomeno, significa che la cagnolina è da quel momento in grado di concepire dei cuccioli. Quindi vi è il rischio concreto che, se non controllata, rimanga in cinta. L’arrivo del primo calore varia moltissimo in base ad alcuni fattori come la taglia e lo stato di salute generale. In linea di massima un cane femmina di taglia piuttosto grande raggiunge il primo calore attorno all’anno di vita; una cagnolina più piccola potrebbe raggiungerlo anche qualche mese prima. La stessa variabilità la si deve registrare nel numero di calori in un anno: a differenza di quanto avviene nella specie umana il calore non è mensile e, fatte salvo le differenze di cui si parlava prima, in media una cagnolina va in calore due volte l’anno.

Cosa fare quando una cagnolina va in calore significa, prima di tutto, capire i segnali esteriori di questo fenomeno: si può notare un ingrossamento della vulva con piccole perdite di sangue, a volte davvero appena percettibili. Non bisogna assolutamente preoccuparsi se, ad un certo punto, queste perdite ematiche diventano di un colore giallo. In quei giorni poi la cagnolina tenderà a leccarsi in continuazione la zona genitale e potrà avere qualche cambiamento di carattere, come uno spiccato nervosismo. Un altro fenomeno da conoscere per sapere cosa fare quando una cagnolina va in calore e non preoccuparsi inutilmente è che in quei giorni la femmina avrà la tendenza ad urinare molto spesso. Niente di grave, è normalissimo.

Per quanto riguarda le gestione pratica della cagnolina in quei giorni il consiglio è, se possibile, di tenerla in casa per tutto il periodo del calore o portarla fuori solo ed esclusivamente tenendola al guinzaglio e sotto stretta sorveglianza. le femmine in quei giorni diventano un vero e proprio richiamo sessuale per i maschi che tenderanno a diventare piuttosto insistenti nel corteggiamento. Per quanto riguarda la sterilizzazione la cosa migliore è sempre parlarne seriamente con il vostro veterinario che vi spiegherà quali sono i pro e i contro di entrambe le decisioni. In alcune razze una femmina non sterilizzata è più esposta ad alcune malattie. Parlate anche, con il veterinario, dell’opportunità o meno di far fare almeno una cucciolata alla vostra cagnolina prima di sterilizzarla: questo non sembra avere concreti benefici fisici o caratteriali. La scelta deve essere ponderata e valutata in base a criteri seri, come lo stato di salute dell’animale.



Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Protected by WP Anti Spam