Come scegliere l’allevamento giusto

Quando si sceglie di comprare un cane di razza la scelta dell'allevamento è, non solo il primo passo, ma anche quello più importante

allevamento caniSerietà prima di tutto
E la serietà maggiore, in linea di massima, è quella offerta da quegli allevamenti che si sono specializzati in una sola razza o, al massimo una o due. Questo criterio è quello che, nella maggior parte dei casi garantisce serietà e affidabilità. Oltre al fatto che, un allevamento specializzato in una sola sola razza si presume gestito da persone che hanno una approfondita conoscenza di quella razza e una conseguente credibilità nell’ambiente.

Allevatori non ci si improvvisa
L’allevamento giusto, per cani di razza, è quello gestito da allevatori seri e professionali. Sembra la scoperta dell’acqua calda ma non lo è. Un buon allevatore non è solo colui che fa accoppiare cani e nascere cuccioli. Questa è una professione serie e chi la pratica deve avere anche una buona conoscenza delle leggi fondamentali della genetica, più di qualche nozione di veterinaria e dimostrarsi esperto di psicologia canina. Continua a leggere

Pubblicato in Notizie | Lascia un commento

Cane da montagna dei Pirenei

Bellissimo cane di origine francese chiamato anche Patou. Appartiene al tipo Pinscher e Schnauzer

cane montagna pireneiUn cane da montagna
Un ottimo guardiano di greggi, originario dei Pirenei francesi ma che nella parte spagnola di questi monti ha dato vita alla razza del Mastino dei Pirenei. Le differenze tra mastino dei Pirenei e Pastore dei Pirenei (con cui talvolta viene confuso) è data proprio dalla sua funzione che è quella di difendere il gregge e non di condurlo.

Un pò di storia
L’origine del cane da montagna dei Pirenei si collega a quelle dei Grandi Cani Bianchi, a loro volta originati dai molossoidi. Di questo cane si parla già in un testo del 1300 che ne mette in luce, fin da allora, le sue caratteristiche di guardiano. Qualche secolo dopo il principe ereditario francese ne viene a conoscenza e lo fa diventare il cane da guardia delle varie residenze reali. Nel 1923 viene stilato lo standard ufficiale.
Continua a leggere

Pubblicato in Cane dei Pirenei | Contrassegnato | Lascia un commento

Classificazione comportamentale dei cani

Sono sette i gruppi in cui si dividono le razze canine, in base alle caratteristiche comportamentali più comuni. Una classificazione che si deve ad uno studioso della materia, Stanley Coren

dottor corenOgni cane è in realtà diverso
Proprio come per gli esseri umani, anche nei cani le differenze caratteriali variano da individua a individuo. Spesso si sente dire che una razza è più adatta a vivere in famiglia o ad avere a che fare con i bambini, ma tutto ciò è un pò fuorviante e limitativo. È ormai chiaro che ogni cane, anche all’interno della stessa razza, presenta caratteristiche comportamentali proprie: che dipendono anche da condizioni ambientali ed educative. In ogni caso vi sono, dovute anche alla selezione delle razze, alcuni tratti comuni. Vediamo cosa dice la classificazione comportamentale in base a quanto studiato dal succitato dottor Coren.
Continua a leggere

Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il cane nella mitologia

Il cane non è solo quella meravigliosa creatura che conosciamo ma anche un essere comparso, con vari significati, nella mitologia

argoArgo, il più famoso
Al cane, nella mitologia, sono stati attribuiti i più diversi significati. Uno dei cani più famosi, simbolo di quella amicizia fedele e imperitura che, chiunque abbia un cane conosce bene, è Argo; il cane di Ulisse, l’unico che, sebbene siano passati vent’anni, lo riconosce e lo accoglie. Questo cane, forse più di tutti, ha rappresentato nella mitologia classica, ciò per cui questo animale è amato; una fedeltà assoluta, un amore incondizionato e capace di un affetto privo di qualunque sfumatura di ambiguità. Così diverso e così lontano da ciò che accade nelle relazioni umane.
Continua a leggere

Pubblicato in Notizie | Contrassegnato , | Lascia un commento

Affrontare un trasloco con il cane

Secondo molti studiosi il trasloco, in termini di stress, si trova dietro solo a un lutto e a una separazione. Comunque sia è innegabile che esso rappresenti un evento molto impegnativo. Vediamo cosa significa farlo quando si ha con sé un amico a quattro zampe

bulldog inglese pesoGradualità prima di tutto
C’è di buono che i cani sono decisamente meno abitudinari dei gatti; motivo per cui un trasloco con un cane presenta meno punti critici. Questo non significa che non sia meglio prendere alcune precauzioni per aiutarli ad ambientarsi in quello che è, comunque, un nuovo ambiente. La gradualità, anche in questo caso, è la cosa migliore, in ogni fase del trasloco. Anche mentre si è nella casa che si dovrà lasciare è bene che il cane si abitui a questo cambiamento. Il che significa che non bisogna impedirgli di starvi vicino mentre riempite gli scatoloni e neanche impedirgli di annusarli e gironzolarci attorno una volta chiusi. Questo gli servirà per familiarizzare con il loro odore, soprattutto quando se lo ritroveranno nella casa nuova. Molto utile si può rivelare portarlo a fare un giro nella nuova casa anche se non vi siete ancora trasferiti. È un modo per introdurlo in quello che per lui è un nuovo territorio. Per rendere il tutto più amichevole, quando gli fate visitare la nuova casa fategli trovare del cibo o dei giochini. Questo lo aiuterà ad associare questo nuovo ambiente a qualcosa di piacevole.
Continua a leggere

Pubblicato in Notizie | Lascia un commento